Primo Incontro

Dopo aver capito se si tratta prevalentemente di problemi psichiatrici o relazionali e/o affettivi, si decide o per interventi farmacologici o interventi psicoterapici breve termine (terapie brevi focali, adatte a situazioni di crisi), o prese in carico per periodi più lunghi. Nel corso della

Prima visita psichiatrica

Alcune situazioni presentano sintomatologie molto invalidanti e soggettivamente penose che possono beneficiare di un aiuto farmacologico. Spesso il paziente se ne rende conto e può venire espressamente con una richiesta di

Secondo parere psichiatrico

E’ un preciso diritto del paziente che sta assumendo una farmacoterapia chiedere un parere ad un altro specialista esperto. In questo caso viene valutata la terapia in corso alla luce dei risultati ottenuti e dei risultati aspettati, o desiderati.

Prima visita psicoterapeutica

Quando il disagio psicologico risulta più sfumato, più legato a tematiche relazionali o a conflitti, quando il paziente stesso si sente in difficoltà emotiva senza che vi siano sintomi precisi, si può pensare da subito di indirizzarsi verso una presa in carico

Terapia di coppia

Il disagio può nascere all’interno del contesto della coppia, causando una sofferenza che spesso ne trascende i confini e può estendersi a tutta la famiglia. Sono spesso in causa difficoltà di comunicazione e stili di relazione discordanti. La terapia di coppia, che generalmente è effet-

Consultazioni con pazienti adolescenti

(dai 14 anni). L’adolescenza è un periodo della vita spesso turbolento, Freud affermava che ciò che si era strutturato durante i primi anni di vita poteva essere “rimaneggiato”, nel corso dell’adolescenza. Può essere un un periodo fecondo ma

Articoli

a cura della Dott.ssa Laura Neri

« Le parole erano originariamente incantesimi, e la parola ha conservato ancora oggi molto del suo antico potere magico […] saremo contenti di poter ascoltare le parole che vengono scambiate tra analista e paziente »

Sigmund Freud, (1915-1932), Introduzione alla Psicoanalisi (Trad. It. M. Tonin Dogana ed E. Sagittario) Torino, Bollati Boringhieri, 1978.